Vittoria Fragapane
Vittoria Fragapane

Vittoria Fragapane

© Vittoria Fragapane, Omote Ura, 2021

Vittoria Fragapane, nata a Roma nel 1993, è una fotografa freelance. Il suo lavoro fotografico si concentra su un rapporto di contrasti fra interno e esterno, fra immagini legate alla memoria e al presente, ponendosi spesso sulla soglia fra i due mondi, rivelando tensioni e similitudini. Di carattere prettamente intimista, i suoi paesaggi vengono raffigurati attraverso un’atmosfera sospesa senza tempo.

© Vittoria Fragapane, Omote Ura, 2021

Nel suo progetto “Omote Ura” Vittoria Fragapane elabora il concetto di casa e di appartenenza ad essa, ponendo in dialogo una narrazione di sintesi tra ricordi ed esperienza visiva.

Si dice che quando si entra in casa propria non si riesca a riconoscerne l’odore; al contrario si riuscirebbe a distinguere perfettamente l’odore delle case degli altri quando vi si entra. Solo dopo un lungo viaggio l’odore di casa ci sembra addirittura nuovo.

© Vittoria Fragapane, Omote Ura, 2021

Omote e Ura sono due parole giapponesi che significano rispettivamente dentro e fuori. Le fotografie di Vittoria Fragapane si posizionano sulla soglia di questi due varchi, utilizzando Tokyo come la cornice ideale, fa sfumare luoghi e strade che realmente percorre verso luoghi della sua memoria.

Diventa abituale non tanto riconoscersi in un luogo, ma nel sentimento che ognuno di noi attribuisce all’idea di casa attraverso una precisa atmosfera.